Quanto lontani siamo giunti (2016)
Esortazione, domanda, dubbio, timore.
Ma cosa vogliono che faccia con i miei occhi?Cosa devo guardare?
Tu dici cosa devo guardare. Io dico come devo vivere, è la stessa cosa?

La ricerca di una scogliera, forme, composizioni effimere, elementi emersi, trovati e ritrovati.Tracce. Tessere incomplete. Percorsi nella memoria di un viaggio che non parte e non arriva. Il non-sbarcare non ha moli ove sbarcare. Mai arrivare significa non arrivare mai. Movimenticircolari-continui, interrotti. Quesiti fissi oscillano, cullati dal suono della domanda, lontani e vicini. Direzioni sommerse-emerse. Questa è la mia stanza. Allora io mi corico e tu ti corichi accanto a me. La carta geografica che illude di fornire direzioni, sprovvista di punti cardinali e scale di riferimento. La mappa per trovare ed evitare scogli.
*corsivi da sylvia plath, giovanni chiaramonte, fernando pessoa, corrado alvaro.

 
 
http://chiaracorica.com/files/gimgs/th-60_(1)_MG_7121_OK_50x75.jpg
 
 
http://chiaracorica.com/files/gimgs/th-60_img766b_v2.jpg
 
 
http://chiaracorica.com/files/gimgs/th-60_(3)_MG_7440_OK_30x45.jpg
 
 
http://chiaracorica.com/files/gimgs/th-60_(2)_MG_7468_OK_40x60.jpg
 
 
http://chiaracorica.com/files/gimgs/th-60_(4)_MG_7387_OK_30x45.jpg
 
 
http://chiaracorica.com/files/gimgs/th-60_(5)_MG_7386_OK_20x30.jpg
 
 
http://chiaracorica.com/files/gimgs/th-60_(6)_MG_7494_OK_20x30.jpg